Le fortunate galline di Pagani

Per le feste religiose non c’è mai pace!!!

Quando non si parla di contiguità con gli aspetti più torbidi della società l’argomento di rilievo è il maltrattamento di animali, e quale migliore occasione per polemizzare se non quella offerta dalla festa in onore della Madonna delle Galline di Pagani, in provincia di Salerno???

Ogni anno questa meravigliosa festa assume proporzioni sempre maggiori attirando turisti e curiosi da ogni parte del mondo (e non è una esagerazione, credetemi) che in un batter d’occhi diventano tutt’uno con la comunità paganese, campione assoluta di accoglienza e giovialità.

Taglioni, carciofi, tammorre e casegnette a parte, le protagoniste indiscusse della festa sono loro, le galline!!!

Molti si stupiscono di come sia possibile che galline e colombe, appollaiate ai piedi e sul capo della statua sacra, riescano a rimanere impassibili ai botti e alle vocianti invocazioni dei fedeli durante le lunghe ore di processione e, non riuscendo a trovare una spiegazione razionale, ecco che viene fuori la solita storiella secondo cui i volatili verrebbero narcotizzati e poi incollati alla statua.

Ebbene, mi dispiace deludere queste persone, ma garantisco che non avviene niente di tutto questo.

Quest’anno ho avuto il privilegio di assistere all’apertura del Santuario dal suo interno ed ero quindi presente quando un confratello dell’Arciconfraternita della Madonna delle Galline ha tentanto più volte invano di posizionare le colombe sulla statua prima che fosse esposta alla venerazione dei fedeli.

Le colombe vengono coccolate come bambini, baciate e accarezzate per calmarle da un comprensibile stato di agitazione (ovviamente non sono nel loro habitat naturale, ma non mi pare questa una violenza da far gridare allo scandalo!!!) e poi si tenta di posizionarle sulla statua nella speranza che vi rimangano.

Quest’anno le colombine non ne hanno voluto sapere preferendo svolazzare per la chiesa e, caso assai particolare ed evocativo, una di esse si è andata ad appollaiare proprio sul quadro originale della Vergine del Carmine posto dietro l’altare.

Io non griderò al miracolo ma gli altri, per favore, la smettano di lanciare accuse assurde e infondate e rispettino una delle più popolari e veraci tradizioni del culto mariano di tutta Europa.

Viva Pagani e viva la Madonna delle Galline.

Se vi è gradito, sul mio sito web potrete vedere il mio reportage sulla festa della Madonna delle Galline

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: